Quando le faccette dentali e quando gli allineatori trasparenti?

OPEN DAY

SABATO 02 MARZO

ORTODONZIA INVISIBILE
VISITA SPECIALISTICA GRATUITA

Faccette dentali: cosa sono?

Le faccette dentali sono lamine di ceramica o di composito applicate sul dente allo scopo di migliorare la forma, il colore e l’armonia del viso.

Vengono utilizzate in tutti quei casi in cui il paziente non è soddisfatto del colore o della forma dei propri denti , cioè del proprio sorriso. Nella maggior parte delle volte non si tocca il dente e vengono cementate direttamente a quest’ultimo.

faccette dentali estetiche

Faccette dentali o allineatori trasparenti?

La terapia con allineatori trasparenti può essere attuata anche come trattamento preparatorio alle faccette dentali.
La scelta terapeutica dipende dal grado di disallineamento dentale del gruppo anteriore che il/la paziente presenta al momento della prima visita.

Se i denti sono fortemente storti è sicuramente opportuno effettuare una terapia di ortodonzia invisibile che ha lo scopo di riallineare i denti fin a che il movimento meccanico lo consente. A questo punto il grado di disallineamento viene ridotto e per perfezionare il sorriso si procede con le faccette dentali estetiche.

In questo caso, la scelta terapeutica cade su quelle che sono  chiamate faccette dentali “no prep”, così chiamate proprio perché il dente non deve essere toccato, ma si applica questo sottilissimo spessore di ceramica che serve per terminare l’allineamento dentale e fornire un sorriso perfetto al paziente

Le faccette “No prep” richiedono sempre un’attenzione ed una preparazione clinica e tecnica di alto livello in quanto lo spessore di queste faccette è inferiore ad 1 mm.

Quando ricorrere alle faccette estetiche?

Ci può essere la situazione in cui il/la paziente non ha desiderio di eseguire una terapia preventiva ortodontica con allineatori per ottenere l’estetica del sorriso desiderata.
Ecco da qui l’importanza della prima visita e dello studio del caso estetico:  attraverso questo momento, il clinico, può valutare la fattibilità di eseguire delle faccette dentali del gruppo frontale per dare al paziente il sorriso desiderato.

La variante tra il caso di un pretrattamento ortodontico con allineatori trasparenti a cui si possono effettuare le faccette “no prep” è che in questo caso le faccette dentali avranno spessori maggiori o potrebbe essere necessario preparare maggiormente la superficie anteriore del dente nei casi di elementi fortemente storti.

La scelta terapeutica che il clinico propone al paziente deve essere valutata in prima visita ed attraverso una preparazione di counseling, il dentista deve guidare il paziente nella realizzazione dei suoi desideri nel modo più corretto possibile.

Dott.ssa F.A Muzzarelli, Odontoiatra