fbpx

Oggi vorrei trattare un argomento che trovo molto interessante per tutti: ANDARE DAL DENTISTA E’ SICURO!

E’ innegabile che stiamo vivendo un momento  di pandemia che sta provocando timori ed incertezza  in tutti noi, ma cercare, per quanto possibile, di mantenere la salute orale, può evitare un ulteriore complicazione in un momento delicato come questo.

Quotidianamente mi trovo a rassicurare i miei pazienti che questo secondo lock down è completamente diverso dal primo e che NON mi/ci  ha preso alla sprovvista.

Ora sono più che fornita di dispositivi di sicurezza (DPI), di mezzi di sanificazione della sala operativa e di tutto ciò che è necessario per proteggere me stessa, la mia equipe ed i miei pazienti.

SI! Questa volta il COVID non mi allontanerà da VOI!!  Schermata 2020-11-04 alle 15.43.04

 Ma cosa c’è di differente?

Durante il precedente periodo di confinamento l’insufficienza dei dispositivi di protezione, aveva costretto me, come tutta la mia categoria, a chiudere gli studi odontoiatrici. Questo ha provocato un momento di forte disagio nei pazienti che si sono visti sospendere le cure ed il loro piano terapeutico.

Dal punto di vista personale è stato per me un momento molto complesso doverVi abbandonare  e non poter adempiere al codice deontologico a cui ho prestato giuramento quasi 22 anni or sono… molti conoscono la passione per il mio lavoro e quanto ci tenga a “curarVi” nel miglior modo possibile.

Purtroppo, a Marzo, non potevamo fare altro perché non avevamo i mezzi di protezione idonei per proteggere noi stessi e, di conseguenza Voi.

 Ma cosa deve fare il paziente per andare dal dentista?

 Innanzitutto deve arrivare all’orario esatto dell’appuntamento per evitare di sostare troppo tempo in sala d’attesa.

Deve venire, possibilmente da solo e non accompagnato. Fatta eccezione per i minori, per le persone con disabilità che richiedono l’accompagnatore, o anziani.

Essere munito di mascherina.

Mantenere un distanziamento di almeno 1,5 metri da altri pazienti seduti in sala d’attesa.

Se presenta sintomatologia sospetta Covid: perdita del gusto e dell’olfatto, mal di testa, alterazione febbrile 37.5 o altro; disdire l’appuntamento

 Una volta arrivato in studio, cosa si deve aspettare il paziente?

 Innanzitutto le viene effettuato il triage, cioè tutta quella serie di domande che permettono di fare screening Covid.IMG_0462

Misurazione della temperatura e lavaggio mani

Si consiglia di lasciare indumenti quali: giacche, giacconi o altro in sala d’attesa

 Quindi viene accompagnato in sala operativa…

 Qui viene accolto dall’odontoiatra e dall’assistente che, vestiti come  “astronauti” lo guidano nella preparazione all’intervento odontoiatrico.

 Innanzitutto le vengono fatti indossare dei sovrascarpe, una cuffia sterile, un camice monouso.

Lo zaino o la borsa vengono inseriti in sacchetti di plastica apposta e lasciati fuori dall’area operativa.

 Una volta vestito, viene fatto accomodare in poltrona e qui… eccoci pronti per iniziare la seduta odontoiatrica, ovviamente sempre senza dolore:)

Con questo spero di avere rassicurato tutti che NON è necessario sospendere le cure, continuate a venire ai richiami, a proseguire i trattamenti; al fine di evitare l’insorgenza di problemi o urgenze che possono debilitare il sistema immunitario.

LAST BUT NOT LEAST….Ricordate che dietro la maschera c’è sempre il sorriso della vostra Drssa Francesca:)Ritratti Natale Nov20190029 1

 

 

 

 

 

 

Odontoiatra: Drssa F.A Muzzarelli